Parliamo Eric Clapton, che ha dichiarato di non voler suonare dove �� richiesta la vaccinazione anti-Covid. Con lui, andiamo poi al 1967....

(31 luglio 2021) La puntata di oggi �� molto legata all'attualit�� e ci dimostra come anche in questa estate 2021 la pandemia da coronavirus sia quotidianamente al centro dell'attenzione, con i contagi in risalita a causa della variante Delta, la campagna di vaccinazione e, soprattutto, il "green pass", che polarizza le opinioni e sul quale spesso scendono in campo in maniera netta gli artisti, in particolar modo quelli del mondo della musica. Proprio come ha fatto una leggenda del rock e della musica mondiale come Eric Clapton, che con la sua clamorosa presa di posizione ha creato un certo scalpore, infatti, il chitarrista e cantante inglese ha fatto sapere che non suoner�� nei club e nelle sale da concerto dove �� richiesta la vaccinazione anti-Covid, in quanto non vuole esibirsi su un palco alla presenza di una platea discriminata; insomma, se non sar�� possibile per tutti assistere al suo show, lui lo canceller��.
Dato che ci occupiamo di Clapton, cogliamo l'occasione per parlarvi poi di un suo grande successo che risale agli anni 60, precisamente al 1967, cio�� quando era chitarrista della rock band dei Cream e, insieme al bassista del gruppo, Jack Bruce, scrisse e interpret�� il brano intitolato "Sunshine of Your Love", un singolo - estratto dall'album "Disraeli Gears" - costruito su un trascinante riff di basso e chitarra, nelle cui sonorit�� presenta venature psichedeliche ed elementi presi dall'Hard Rock e dal Pop. Insomma, un pezzo storico, tanto che nel 2004 �� stato inserito dalla rivista Rolling Stone alla posizione numero 65 nella lista delle 500 migliori canzoni di sempre.

LINK ALLA HOME PAGE DI RADIO NONSOLOSUONI

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Privacy Policy